Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF

Validità della Laurea in Infermieristica italiana in Australia

  • Martedì 18 Novembre 2008 08:00
  • Ultimo aggiornamento Domenica 18 Gennaio 2009 08:08
  • Scritto da Marco Piazza
Gentilmente vorrei sapere che valenza ha la nostra laurea in scienze infermieristiche in Australia...se ne alcuna?!?

grazie, ciao

Francesca


Cara Francesca,

Ho notizie relativamente recenti riguardo il riconoscimento della Laurea in Infermieristica la quale non viene considerata abilitante all'esercizio della professione infermieristica; una collega che ho accompagnato alla laurea con un rotondo 110 cum lauda un paio di anni fa si era trasferita a Perth e non è riuscita a trovare altro impiego che una attività parasanitaria (paragonabile all'OSS nostrano) in una struttura per anziani emigranti di origine italiana, ma ben lontana dal lavoro infermieristico. A nulla sono valsi una ricca e particolareggiata documentazione del percorso formativo, lettere di "raccomandazione" richieste al suo tutor e all'Università ed una più che buona conoscenza dell'inglese.

Se invece intendi la Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche non ho notizie dirette ma il percorso per scoprire l'arcano (sia per la triennale che per la specialistica) risiede nei patti bilaterali tra Stati sovrani Italia e Australia che, tramite accordi tra i relativi ministeri dell'Università stabiliscono reciprocamente il livello di equivalenza delle materie svolte nei rispettivi corsi stabilendo e decretando gli eventuali debiti/crediti formativi da recuperare.

Ti ricordo che in Italia il MIUR emana decreti individuali nominali per il riconoscimento di titoli di studio e l'abilitazione all'esercizio professionale di ogni singolo richiedente e che si avvale della collaborazione del CIMEA - Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche.

E' più che probabile che un simile organismo e una simile attività esistano anche in Australia. Il sito dell'Ambasciata italiana a Camberra  risponde a molti degli interrogativi che devono passarti per la testa e suggerisce, vista la mancanza di requisiti univoci e certi per il riconoscimento, di contattare l'Ambasciata australiana a Roma.

 
Un caloroso saluto da
Marco Piazza