Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF

Nomina di un infermiere a "facente funzioni" di coordinatore infermieristico

  • Giovedì 22 Febbraio 2007 21:50
  • Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Gennaio 2009 21:54
  • Scritto da Valter Fascio
Ringrazio lo staff di AIOL per il Servizio informativo che ci  regalate a  tutti noi Operatori Sanitari. Brevemente: frequento il Master di primo livello in Manegement Infermieristico da Coordinatore, si concluderà a Maggio 2007. Sono venuto a conoscenza che la Responsabile della mia U.O. vuol nominare il mio collega, a facente funzione in base a una vecchia richiesta del 2003 che lei aveva inoltrato alla direzione sanitaria senza aver ricevuto nessuna risposta. E' chiaro che il mio collega non ha mai espletato nessuna funzione, anche perchè  non ha nessuna conoscenza in merito (vuol essere premiato solo perche è il più anziano). Può una nomina del genere esistere? Come potrei procedere per evitare tutto questo? Nessuna legge può aiutarmi? Da premettere anche, che non ha nessun titolo che lo abilità alle competenze di coordinatore. Grazie, e colgo l'occasione per salutarvi.
P.B.

Gentile collega,

in merito alla sua richiesta pervenutaci potrà trovare una risposta leggendo la faq n. 113, già pubblicata sul sito di AIOL nella stessa Area Coordinatori. Ritengo che lei non abbia però motivo di preoccuparsi in quanto la normativa in vigore non permette di procedere secondo i "desiderata" di ogni Responsabile bensì secondo puntuali e precisi dettami legislativi. La legge n. 43 del 1° Febbraio 2006 si trova in Gazzetta Ufficiale n° 40 del 17 Febbraio 2006 ed è vigente dal 3 Marzo 2006. Dovrebbe essere già attiva per quanto concerne i requisiti di accesso alla funzione: possesso del master in coordinamento oppure titolo afd. Questa è stata anche l'interpretazione di vari legali e giudici nell'ultimo anno, benchè in alcune aziende e/o Regioni si preferisca attendere l'Accordo Stato-Regioni previsto dal comma 3 della legge, mantenendo lo status quo delle nomine dei nuovi coordinatori infermieristici. Al momento, tuttavia, nè lei nè il collega anziano possedete i requisiti richiesti per una "nomina". Beh... lei tra un po' sì. Neppure mi preoccuperei molto per il rispolvero di soluzioni temporanee da parte di qualche Responsabile poco informato, quali quella di "facente funzioni" di coordinatore: quest'ultima, sarebbe una scelta anacronistica (e illegale) di un passato da dimenticare. Cordiali saluti.

 

Valter Fascio