Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF

Il contratto ANASTE

  • Sabato 29 Novembre 2003 13:33
  • Scritto da Salvatore Modica
Sono un'infermiera professionale, lavoro presso una casa di riposo da meno di 1 anno; sono stata assunta a tempo indeterminato, part time, 21 ore settimanali, con la dicitura contrattuale (ANASTE) " Impiegata part time con mansioni di infermiera professionale" sono inquadranta al 6° livello e percepisco mensilmente circa 424 euro netti.
le mie colleghe, a parità di anzianità, che lavorano 40 ore settimanali assunte a tempo indeterminato, percepiscono circa 1100 euro netti al mese pur senza effettuare prestazioni diverse dalle mie o orari diversi dai miei; nei 1100 euro vi è una quota inclusa di 325 euro circa di superminimo che io non percepisco e che determina la differenza stipendiale oraria.
Tutto questo è regolare? Posso in qualche modo chiedere di percepire la stessa paga oraria; l'azienda è tenuta a darmi il superminimo oppure è un fatto discrezionale?
Non è giusto che io comunque percepisca un terzo di quello che percepiscono le mie colleghe dato che faccio la metà delle loro ore dovrei percepire almeno la metà di 1100 euro !!
Esistono norme che mi possano rendere giustizia??
Certa di una sua sollecita risposta le porgo Distinti Saluti.

Cara Collega,

 il contratto ANASTE ( CCNL per il personale dipendente dalle realtà del settore socio-sanitario assistenziale educativo) segue la struttura dei contratti del comparto sanità; e per quanto riguarda gli elementi di composizione della retribuzione abbiamo:

Art.54

Elementi della retribuzione

Gli elementi che concorrono a formare la retribuzione globale della lavoratrice e del lavoratore sono i seguenti:

  • minimo contrattuale conglobato;
  • salario di anzianità;
  • eventuale elemento integrativo derivante dalla contrattazione integrativa territoriale o di Istituzione;
  • eventuali super minimi e/o assegni ad personam;
  • indennità di funzione.

Proprio la particolare possibilità di ricevere, sul piano individuale, l'attribuzione di un superminimo ad personam che apporta difformità di trattamento : si parla di accordi diretti tra le parti. Sarebbe opportuno conoscere il contratto da te firmato e quanto firmato dai colleghi.

 

Salvatore Modica